Home > Catalogo Luci decorative > INGO MAURER

Luci decorative: INGO MAURER

Dopo aver lavorato come tipografo tra Germania e Svizzera e aver completato gli studi di grafica a Monaco di Baviera nel 1958, Ingo Maurer tra il 1960 e il 1963 ha vissuto tra New York e San Francisco lavorando come designer indipendente.                                                                             

Un seduttore della luce, così si definisce il designer tedesco il cui amore per l’illuminazione risale ai tempi in cui da bambino osservava i riflessi luminosi sui muri e sugli alberi. Nei primi anni ’60 fonda a Monaco lo studio “Design M” divenuta poi Ingo Maurer GmbH :  dando il via ai primi progetti di lampade, tutti all’insegna della provocazione e dell’ironia. Tra le prime creazioni della casa vi è la lampada da tavolo Bulb (1966), in metallo cromato lucido e cristallo soffiato, una semplice lampadina a incandescenza rinchiusa in una lampadina gigante di vetro soffiato e base cromata lucida. Come in molti suoi lavori è evidente da subito l’interesse per materiali poveri (plastica e alluminio) a favore di un’immagine semplice e artigianale. Cardini della sua opera sono la mobilità dell’oggetto e l’emozionalità del manufatto. Che diventa protagonista dell’arredo di una stanza. I suoi prodotti sono veri e propri giochi: forme essenziali che offrono molteplici possibilità di combinazioni. Come la lampada Hearts Attack, del 1997: un lampadario con 48 cuori orientabili a piacere realizzati in materiale sintetico e specchi. Dagli anni ’80 collabora con un consolidato team di designer, insieme a cui crea i propri oggetti (oltre che designer è egli stesso produttore). Nel corso della sua attività ha lavorato con svariati marchi e firme internazionali, tra cui il designer Dagmar Mombac, la Random International e Osram. Ha dato vita non solo a creazioni per interni, ma anche a installazioni urbane e pubbliche come le luci progettate per gli interni dell’Atomium a Bruxelles. Nella collezione di design del Museum of Modern Art di New York si trovano le lampade: Bulp, Gulp, Light Structure, Little Black Nothing, YaYaho, Los Minimalos Dos, Lucellino Wall, Wo Bist Du, Edison…?, Zettel’z e  Porca Miseria.                                                                       

Per l’importanza della sua ricerca sugli apparecchi di illuminazione, ha conseguito diversi riconoscimenti internazionali: fra essi il Premio di Design da parte della città di Monaco di Baviera (1999), il Primavera del Disseny a Barcellona (2001), e il premio Georg Jensen a Copenaghen nel 2003.

PHOTO GALLERY:

INGO MAURER

Lampade a soffitto

LUXURY PURE

LED

ZUFALL

Maggiori dettagli sul sito internet:
www.ingo-maurer.com