Home > Teoria > Occhio CIE

Teoria della luce

Occhio CIE

L'occhio umano presenta una diversa sensibilità alla radiazione a seconda della lunghezza d'onda. Nel 1931 la CIE ha definito le caratteristiche convenzionali di un "occhio medio" e le relative curve di visibilità da utilizzare come riferimento in illuminotecnica. Questa definizione ha consentito di individuare il valore massimo di visibilità relativa per radiazioni di lunghezza d'onda pari a 555 nm per la visione fotopica e di 507 nm per quella scotopica.